La coppia in prigione

La scelta del partner avviene in base all’inconsapevole individuazione nell’altro di aspetti a noi “familiari”.

Quando questi aspetti sono disfunzionali ecco che la coppia rischia di restare imprigionata in una dinamica distorta e poco sana.

Marco viene da una famiglia che tende a stabilire relazioni dipendenti: i genitori tendono a trattarlo come un bambino; Simona viene da una storia familiare caratterizzata da dipendenze alimentari. I due si incontrano su un reciproco bisogno di “libertà e autonomia emotiva” che si manifesta però in una dipendenza affettiva l’uno dall’altra. Questo è quello che hanno imparato nelle rispettive famiglie di origine. Si sentono imprigionati in questa dinamica di coppia che provoca continui litigi e incomprensioni e non li fa incontrare realmente. Per questo decidono di chiedere un aiuto.

I partner quindi vivono le relazioni non solo sulla base di aspetti consapevoli della relazione con l’altro ma anche in funzione dei modelli interni che hanno costruito nel corso della loro vita con le figure significative di riferimento.

Proponi un argomento

C'è un tema in particolare che ti sta a a cuore e su cui vorresti saperne di più? 
Clicca qui per inviarci il tuo suggerimento! 

VeronicaPeluso.it

Tutti i diritti riservati.
Privacy policy

Indirizzo dello studio:

Viale Oceania, 24
00060 Le Rughe - Formello (RM)

Sito web realizzato da: